Skip to main content

In breve

L’artroscopia del polso e della mano è una procedura chirurgica mini-invasiva che consente di esaminare e trattare le condizioni articolari del polso e della mano utilizzando uno strumento chiamato artroscopio. L’artroscopio è un tubo sottile dotato di una telecamera ad alta definizione che consente al chirurgo di visualizzare l’interno dell’articolazione e di eseguire interventi chirurgici attraverso piccole incisioni.


Vai alla Sezione

Artroscopia del Polso e della Mano

Descrizione

L’artroscopia del polso e della mano è una procedura chirurgica mini-invasiva che consente di esaminare e trattare le condizioni articolari del polso e della mano utilizzando uno strumento chiamato artroscopio. L’artroscopio è un tubo sottile dotato di una telecamera ad alta definizione che consente al chirurgo di visualizzare l’interno dell’articolazione e di eseguire interventi chirurgici attraverso piccole incisioni.

Sintomi

La procedura di artroscopia del polso e della mano viene utilizzata per diagnosticare e trattare una varietà di condizioni, tra cui lesioni dei legamenti, cartilagine danneggiata, artrosi, cisti sinoviali e altre patologie che causano dolore, gonfiore, limitazione della mobilità o instabilità dell’articolazione.

Diagnosi

La diagnosi delle condizioni che richiedono l’artroscopia del polso e della mano viene effettuata attraverso una valutazione medica completa, che può includere un esame clinico, l’anamnesi del paziente e, se necessario, esami diagnostici come radiografie, risonanza magnetica o ecografia. L’artroscopia viene solitamente eseguita quando la diagnosi non è chiara o quando altre terapie conservative non hanno fornito sollievo.

Cure

La procedura di artroscopia del polso e della mano può essere utilizzata sia per scopi diagnostici che terapeutici. Durante l’intervento, il chirurgo può eseguire una varietà di procedure, come la riparazione dei legamenti danneggiati, la rimozione di tessuti infiammati o danneggiati, la pulizia dell’articolazione da detriti o aderenze e la ricostruzione o la fusione articolare.

Dopo l’intervento, il paziente richiede un periodo di riabilitazione guidato da un terapista specializzato. La riabilitazione può includere esercizi per ripristinare la forza, la mobilità e la funzionalità dell’articolazione, nonché la gestione del dolore e il controllo del gonfiore.

L’artroscopia del polso e della mano offre numerosi vantaggi rispetto alla chirurgia tradizionale, tra cui incisioni più piccole, minore trauma chirurgico, ridotto dolore post-operatorio, recupero più rapido e risultati estetici migliori. Tuttavia, non tutte le condizioni possono essere trattate con l’artroscopia, quindi è importante consultare un chirurgo della mano specializzato per una valutazione completa e una discussione delle opzioni di trattamento più appropriate.