Skip to main content

In breve

La riabilitazione dopo un infortunio o un ictus può essere un processo lungo e complesso.
Tuttavia, negli ultimi anni, nuove tecniche innovative sono state sviluppate per accelerare il recupero e migliorare la funzionalità delle parti del corpo colpite. Una di queste tecniche è la “Mirror Therapy” o terapia dello specchio, che si è dimostrata particolarmente efficace nella riabilitazione della mano. In questo articolo, esploreremo cos’è la Mirror Therapy e come funziona per promuovere il recupero delle funzioni motorie della mano.


Vai alla Sezione

Mirror Therapy: una rivoluzione nella riabilitazione della mano

Che cos’è la Mirror Therapy

La Mirror Therapy è una tecnica di riabilitazione che utilizza un semplice specchio per ingannare il cervello e fornire una sensazione illusoria di movimento e feedback visivo. In particolare, nella riabilitazione della mano, uno specchio viene posizionato in modo da riflettere l’immagine della mano sana del paziente, creando l’illusione che la mano colpita stia eseguendo i movimenti desiderati.

Come Funziona la Mirror Therapy

Durante una sessione di Mirror Therapy per la mano, il paziente posiziona la mano colpita dietro lo specchio, in modo che non sia visibile direttamente, e la mano sana viene posizionata davanti allo specchio. Mentre il paziente esegue una serie di movimenti con la mano sana, lo specchio riflette l’immagine della mano sana come se fosse l’immagine della mano colpita.

Questa illusione visiva inganna il cervello e crea la sensazione che la mano colpita stia effettivamente eseguendo i movimenti desiderati. Questo feedback visivo illusorio stimola il sistema nervoso, attivando le stesse aree cerebrali coinvolte nel movimento e nella coordinazione della mano. Nel tempo, questa stimolazione può contribuire a ristabilire i collegamenti neurali danneggiati e migliorare la funzionalità della mano colpita.

Benefici della Mirror Therapy

La Mirror Therapy per la mano offre diversi benefici nella riabilitazione:

  1. Miglioramento della mobilità: La terapia dello specchio stimola la parte del cervello responsabile del movimento, aiutando a migliorare la mobilità della mano colpita. I pazienti spesso sperimentano un maggiore controllo e una maggiore coordinazione dei movimenti.
  2. Riduzione del dolore: Studi hanno dimostrato che la Mirror Therapy può ridurre il dolore cronico nella mano colpita. L’illusione visiva fornita dallo specchio contribuisce a distrarre il paziente dal dolore e a modificare le percezioni sensoriali, riducendo così la sensazione dolorosa.
  3. Riprogrammazione del cervello: La Mirror Therapy aiuta a ristabilire i collegamenti neurali danneggiati o interrotti a causa dell’infortunio o dell’ictus. Questa riprogrammazione del cervello può portare a miglioramenti duraturi nella funzionalità della mano colpita.
  4. Maggior coinvolgimento del paziente: La Mirror Therapy coinvolge attivamente il paziente nel processo di riabilitazione. Essendo un metodo interattivo e coinvolgente, aiuta a migliorare la motivazione e l’aderenza alla terapia.

Per riassumere, la Mirror Therapy si è dimostrata una tecnica di riabilitazione promettente per migliorare la funzionalità della mano colpita dopo un infortunio o un ictus.
Sfruttando l’illusione visiva fornita dallo specchio, questa terapia stimola il cervello e contribuisce alla riprogrammazione dei collegamenti neurali danneggiati. I pazienti che si sottopongono alla Mirror Therapy spesso sperimentano miglioramenti significativi nella mobilità, nella coordinazione e nella riduzione del dolore. Con ulteriori ricerche e sviluppi, questa terapia potrebbe diventare una componente standard nella riabilitazione della mano.