Skip to main content

In breve

L’artrosi metacarpo-falangea è una condizione articolare degenerativa che colpisce le articolazioni tra le ossa metacarpali e le falangi delle dita.


Vai alla Sezione

Artrosi Metacarpo-Falangea

Descrizione

L’artrosi metacarpo-falangea è una forma di artrosi che colpisce le articolazioni delle dita della mano. L’artrosi è una condizione degenerativa delle articolazioni in cui la cartilagine che riveste le estremità delle ossa si deteriora progressivamente. Nel caso dell’artrosi metacarpo-falangea, l’usura della cartilagine provoca una diminuzione dello scorrimento tra i capi articolari di metacarpali e falangi delle dita. Ciò può portare a un’infiammazione cronica, dolore e deformità delle articolazioni interessate.

Sintomi

I sintomi dell’artrosi metacarpo-falangea possono variare da persona a persona, ma spesso includono dolore, rigidità articolare e gonfiore. Il dolore può peggiorare con l’uso delle mani, come durante la presa o la manipolazione di oggetti. La rigidità articolare può essere più pronunciata al mattino o dopo periodi di inattività. A lungo termine, l’artrosi metacarpo-falangea può causare deformità delle dita, detti osteofiti, che sono ispessimenti ossei nelle articolazioni colpite.

Diagnosi

La diagnosi dell’artrosi metacarpo-falangea viene solitamente effettuata attraverso un esame fisico completo, una valutazione dei sintomi del paziente e l’utilizzo di immagini diagnostiche, come radiografie, per valutare lo stato delle articolazioni. Le radiografie possono mostrare segni di degenerazione articolare, come riduzione dello spazio articolare, formazione di osteofiti (ispessimenti ossei) e cambiamenti nella struttura ossea. La diagnosi accurata è essenziale per stabilire un piano di trattamento adeguato.

Cure

Il trattamento dell’artrosi metacarpo-falangea mira a ridurre il dolore, migliorare la funzionalità della mano e rallentare la progressione della malattia. Le opzioni di cura possono includere farmaci antinfiammatori per ridurre l’infiammazione e il dolore, terapia fisica per migliorare la mobilità e la forza delle mani, e l’utilizzo di tutori o ortesi per fornire supporto e alleviare lo stress sulle articolazioni colpite. In casi più gravi o quando le misure conservative non sono efficaci, può essere considerata la chirurgia, come la sostituzione protesica o l’artrodesi (fusione delle articolazioni).

L’artrosi metacarpo-falangea è una condizione articolare degenerativa che colpisce le articolazioni delle dita della mano. La diagnosi precoce e un trattamento tempestivo possono contribuire a gestire i sintomi, rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità di vita del paziente. Consultare uno specialista in reumatologia o chirurgia della mano può aiutare a stabilire un piano di trattamento personalizzato per affrontare l’artrosi metacarpo-falangea e favorire il benessere a lungo termine.