Skip to main content

In breve

Le cisti tendinee della mano sono formazioni cistiche che si sviluppano lungo i tendini della mano. Queste cisti sono solitamente piene di liquido sinoviale e si formano a causa di una degenerazione o di un danneggiamento del rivestimento del tendine. Le cisti tendinee possono verificarsi in diverse parti della mano, inclusi i polsi, le dita e la base del pollice.


Vai alla Sezione

Cisti Tendinee

Descrizione

Le cisti tendinee della mano sono formazioni cistiche che si sviluppano lungo i tendini della mano. Queste cisti sono solitamente piene di liquido sinoviale e si formano a causa di una degenerazione o di un danneggiamento del rivestimento del tendine. Le cisti tendinee possono verificarsi in diverse parti della mano, inclusi i polsi, le dita e la base del pollice.

Sintomi

I sintomi delle cisti tendinee della mano possono includere la presenza di una massa o rigonfiamento visibile o palpabile lungo il tendine. La cisti può essere dolente o sensibile al tatto. Nei casi più gravi, la cisti può causare una limitazione della mobilità delle dita o interferire con il movimento del tendine. Possono essere presenti anche sintomi come intorpidimento o formicolio nella mano o nelle dita.

Diagnosi

La diagnosi delle cisti tendinee della mano viene solitamente effettuata da un medico specializzato in chirurgia della mano. Durante l’esame, il medico valuterà la mano e le dita, verificando la presenza di una massa o rigonfiamento lungo i tendini. Potrebbe essere richiesto l’uso di esami di imaging, come una radiografia, una risonanza magnetica o un’ecografia, per confermare la presenza della cisti e valutare la sua dimensione e posizione.

Cure

Il trattamento delle cisti tendinee della mano dipende dalla gravità dei sintomi e dalla loro interferenza con la funzionalità della mano. Le opzioni di cura possono includere:

  1. Osservazione: Se la cisti è piccola, non causa sintomi significativi o non interferisce con la funzionalità della mano, può essere consigliata un’osservazione periodica senza interventi specifici.
  2. Aspirazione: In alcuni casi, la cisti può essere aspirata mediante un ago per rimuovere il liquido all’interno e ridurre la sua dimensione. Tuttavia, questa procedura può comportare un rischio di recidiva della cisti.
  3. Chirurgia: Nei casi più gravi o se la cisti causa sintomi persistenti o limita la funzionalità della mano, può essere consigliata la chirurgia. Durante l’intervento, il chirurgo rimuoverà la cisti e riparerà eventuali danni ai tessuti circostanti.
  4. Terapia postoperatoria: Dopo la chirurgia, può essere consigliata la terapia fisica per ripristinare la forza e la mobilità della mano. Gli esercizi specifici possono essere prescritti per favorire il recupero post-operatorio.

Rivolgersi a un medico specialista è essenziale per ottenere una valutazione precisa e stabilire il piano terapeutico più idoneo per le cisti tendinee che colpiscono la mano.