Skip to main content

In breve

Il dito a scatto congenito è una condizione che colpisce il movimento delle dita, rendendo difficile o impossibile l’estensione o la flessione completa del dito colpito. Di seguito, esploreremo nel dettaglio cos’è il dito a scatto congenito, quali sono i sintomi associati, quali le modalità di diagnosi adottate e quali risultano essere le opzioni di cura disponibili per questa condizione. L’Unità Operativa di Chirurgia della mano del Gruppo MultiMedica offre soluzioni specializzate per il trattamento del dito a scatto congenito, garantendo risultati efficaci e migliorando la funzionalità della mano.


Vai alla Sezione

Dito a Scatto Congenito

Descrizione

Il dito a scatto congenito è una condizione in cui il movimento di un dito è limitato o bloccato a causa di un’anomalia congenita nei tendini o nei legamenti che lo supportano(puleggia). Questa condizione può verificarsi fin dalla nascita e può interessare uno o più dita. Durante il movimento, il dito può rimanere bloccato in una posizione piegata o può scattare improvvisamente durante l’estensione o la flessione.

Sintomi

I sintomi del dito a scatto congenito includono difficoltà o impossibilità di estendere o flettere completamente il dito colpito. Durante il movimento, si può avvertire una sensazione di blocco o un clic caratteristico. In alcuni casi, il dito può rimanere bloccato in una posizione piegata e richiedere un aiuto manuale per ripristinare la corretta estensione o flessione.

Diagnosi

La diagnosi del dito a scatto congenito viene effettuata attraverso una valutazione clinica da parte di uno specialista in Chirurgia della mano. Durante l’esame obiettivo, il medico esaminerà il movimento del dito, valuterà la presenza di eventuali blocchi o clic durante il movimento e potrebbe richiedere esami di imaging come radiografie o ecografie per escludere altre condizioni o identificare anomalie specifiche nei tendini o nei legamenti.

Cure

Il trattamento del dito a scatto congenito può variare in base alla gravità della condizione e all’età del paziente. Nei casi lievi, possono essere raccomandate terapie conservative come la fisioterapia, gli esercizi di stretching e le splint o tutori per promuovere la flessibilità e il corretto movimento del dito. Nei casi più gravi o persistenti, può essere consigliato un intervento chirurgico per liberare i tendini o i legamenti bloccati e ripristinare la normale funzionalità del dito.

L’Unità Operativa di Chirurgia della mano del Gruppo MultiMedica offre soluzioni specializzate per il dito a scatto congenito, utilizzando approcci conservativi e interventi chirurgici mirati per ottenere risultati efficaci e migliorare la qualità di vita dei pazienti affetti da questa condizione.