Skip to main content

In breve

Le lesioni legamentose delle dita, inclusa la lesione del legamento collaterale ulnare (LCU) del pollice, si riferiscono a danni o distorsioni dei legamenti che stabilizzano le articolazioni delle dita.


Vai alla Sezione

Lesioni Legamentose Dita e Lesione Collaterale Ulnare Del Pollice (LCU)

 

 

Descrizione

Le lesioni legamentose delle dita, inclusa la lesione del legamento collaterale ulnare (LCU) del pollice, si riferiscono a danni o distorsioni dei legamenti che stabilizzano le articolazioni delle dita. I legamenti sono tessuti fibrosi che collegano le ossa tra loro e forniscono stabilità alle articolazioni. La lesione del LCU del pollice è specifica per il legamento che si trova sul lato interno (ulnare) della base del pollice.

Sintomi

I sintomi della lesione del LCU del pollice possono includere dolore nella regione del pollice, gonfiore, lividi, debolezza e difficoltà nell’afferrare oggetti o muovere il pollice. La lesione del LCU può compromettere la stabilità dell’articolazione del pollice e causare instabilità o lassità del pollice, che può essere evidente durante il movimento o mentre si afferra un oggetto.

Diagnosi

La diagnosi della lesione del LCU del pollice viene solitamente effettuata da un medico specializzato in chirurgia della mano. Durante l’esame, il medico valuterà la mano e il pollice, verificando la presenza di dolore, gonfiore e lassità dell’articolazione. Possono essere richiesti esami diagnostici aggiuntivi, come radiografie o ecografie, per escludere altre lesioni o valutare l’estensione del danno ai legamenti.

Cure

Il trattamento delle lesioni del LCU del pollice dipende dalla gravità della lesione e dai sintomi associati. Le opzioni di cura possono includere:

  1. Immobilizzazione: In caso di lesioni lievi o moderate, può essere raccomandata l’immobilizzazione del pollice mediante l’utilizzo di tutori o steccature per consentire la guarigione del legamento danneggiato.
  2. Terapia fisica: La terapia fisica può essere prescritta per aiutare a ripristinare la forza, la flessibilità e la stabilità del pollice. Gli esercizi di rafforzamento e di mobilizzazione mirano a migliorare la funzionalità del pollice e a ridurre il rischio di instabilità.
  3. Chirurgia: Nei casi più gravi o se la lesione non risponde alle terapie conservative, può essere necessaria la chirurgia per riparare o ricostruire il legamento LCU. La procedura chirurgica può coinvolgere la sutura del legamento danneggiato o l’utilizzo di tecniche di ricostruzione con l’utilizzo di tessuti autologhi o sintetici.

Il trattamento delle lesioni legamentose del pollice dovrebbe essere personalizzato in base alle specifiche esigenze del paziente e alla gravità della lesione. La riabilitazione post-operatoria può essere consigliata per favorire la ripresa e il recupero della funzionalità del pollice.