Skip to main content

In breve

La pseudoartrosi della mano è una patologia relativamente rara che coinvolge un osso della mano, portando alla formazione di una pseudoartrosi, ossia una falsa articolazione o un mancato processo di guarigione di una frattura. Questa condizione può causare notevoli problemi funzionali e dolori persistenti, richiedendo un trattamento tempestivo e adeguato. Di seguito, esploreremo la descrizione della patologia, i sintomi che possono manifestarsi, le modalità di diagnosi e le opzioni di cura disponibili.


Vai alla Sezione

Pseudoartrosi della Mano

Descrizione

La pseudoartrosi della mano si verifica quando una frattura ossea nella mano non riesce a guarire correttamente e si sviluppa una falsa articolazione tra le due estremità fratturate. Questo può essere causato da diversi fattori, tra cui una ridotta circolazione sanguigna nell’area della frattura, un’instabilità cronica, una scarsa qualità dell’osso circostante o una compromessa capacità di guarigione del tessuto osseo. La pseudoartrosi può interessare sia le ossa lunghe della mano, come il radio o l’ulna, sia le ossa più piccole, come i metacarpi, le ossa del carpo o le falangi.

Sintomi

I sintomi della pseudoartrosi della mano possono variare da persona a persona, ma i seguenti segnali possono essere indicativi della condizione. Il dolore persistente nell’area della frattura è uno dei sintomi più comuni. Questo dolore può peggiorare durante l’uso della mano o in seguito a carichi o movimenti specifici. Inoltre, la zona colpita può apparire gonfia, deforme o presentare una mobilità anormale. La forza e la funzionalità della mano possono essere compromesse, limitando i movimenti e rendendo difficile lo svolgimento di attività quotidiane.

Diagnosi

Per diagnosticare la pseudoartrosi della mano, il medico eseguirà una valutazione completa dei sintomi, della storia clinica e dell’esame fisico del paziente. Saranno richiesti raggi X per valutare l’aspetto dell’osso e rilevare eventuali segni di mancata guarigione della frattura. In alcuni casi, potrebbero essere necessari esami di imaging avanzati, come la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica (RM), per ottenere una visione più dettagliata della zona colpita.

Cure

Il trattamento della pseudoartrosi della mano dipende dalla gravità della condizione e dalle esigenze individuali del paziente. Inizialmente, possono essere presi in considerazione metodi conservativi, come l’immobilizzazione della mano tramite un tutore o un tutore gessato per favorire la guarigione dell’osso. Tuttavia, se la pseudoartrosi persiste o provoca gravi problemi funzionali, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Durante l’intervento, il chirurgo può rimuovere le estremità non guarite dell’osso, eseguire una correzione dell’allineamento e fissare l’osso con l’ausilio di placche, viti o innesti ossei. La riabilitazione postoperatoria, che può includere fisioterapia e terapia occupazionale, è spesso fondamentale per ripristinare la funzionalità e la forza della mano.

Per concludere, la pseudoartrosi della mano rappresenta una complicazione che richiede attenzione e un trattamento adeguato. Identificare tempestivamente i segni e fare una diagnosi precoce di questa condizione può consentire l’adozione delle adeguate misure terapeutiche per garantire una guarigione corretta e il ripristino delle funzionalità della mano. Nel caso sorga il sospetto di una pseudoartrosi della mano, è essenziale consultare un medico specializzato per ottenere una valutazione accurata e un piano terapeutico personalizzato.