Skip to main content

In breve

La simbrachidattilia è una deformità congenita complessa della mano caratterizzata da dita unite fra loro associata ad altre dita assenti o ridotte di dimensioni. Questa condizione può interessare le mani o i piedi e può avere un impatto significativo sulla funzionalità e sull’estetica degli arti superiori o inferiori. Di seguito, esploreremo la descrizione della simbrachidattilia, i sintomi associati, le modalità di diagnosi e le opzioni di cura disponibili per affrontare questa condizione.


Vai alla Sezione

Simbrachidattilia

Descrizione

La simbrachidattilia è una condizione congenita in cui due o più dita delle mani o dei piedi possono essere fuse insieme, in tutto o in parte, associte a dita assenti o ridotte di dimensioni. La fusione può coinvolgere le ossa, la pelle o entrambe. La simbrachidattilia può variare in gravità, da mani che presentano tutte le dita, le quali però sono più piccole della norma o mancanti di falangi e fuse tra loro, fino alla completa assenza di tutte le dita, a volte rappresentate soltanto da piccoli abbozzi cutanei. Questa condizione può verificarsi durante lo sviluppo embrionale a causa di anomalie genetiche o di fattori ambientali.

Sintomi

I sintomi della simbrachidattilia includono l’anomalia anatomica di molte dita e l’assenza di alcune dita o raggi. Le dita coinvolte possono essere completamente o parzialmente fuse insieme o mancanti di alcune parti o essere completamente assenti. La fusione e l’assenza delle dita può influire sulla funzionalità degli arti interessati, limitando la capacità di movimento e di afferrare oggetti. Nella maggior parte dei casi, la simbrachidattilia può essere associata ad altre malformazioni o anomalie, come la riduzione del numero di dita o la presenza di ossa e articolazioni sottosviluppate.

Diagnosi

La diagnosi della simbrachidattilia viene solitamente effettuata durante la nascita o poco dopo. Un esame clinico completo viene eseguito per valutare la struttura delle dita e per identificare eventuali altre anomalie associate. In alcuni casi, possono essere necessari esami di imaging, come radiografie o risonanze magnetiche, per ottenere una visione dettagliata delle strutture coinvolte. La diagnosi accurata è essenziale per determinare il trattamento adeguato e per pianificare l’assistenza multidisciplinare necessaria per affrontare le sfide associate alla simbrachidattilia.

Cure

Le opzioni di cura per la simbrachidattilia dipendono dalla gravità della fusione delle dita, dalle dita assenti e dalle esigenze specifiche del paziente. Il trattamento può includere interventi chirurgici correttivi, terapia occupazionale, protesi o apparecchi ortopedici personalizzati. L’obiettivo principale è migliorare la funzionalità degli arti e promuovere l’autonomia del paziente. Il piano di trattamento viene sviluppato in modo individualizzato, coinvolgendo un team di specialisti tra cui chirurghi della mano, ortopedici, terapisti occupazionali e protesisti.