Skip to main content

In breve

La sinostosi radio ulnare è una condizione congenita in cui l’osso radio e l’osso ulna, situati nell’avambraccio, sono fusi o presentano un grado di fusione anomalo. Nella normale anatomia, l’osso radio e l’osso ulna sono separati da una membrana interossea e consentono la normale rotazione dell’avambraccio. Nella sinostosi radio ulnare, questa separazione non si verifica correttamente, provocando la fusione parziale o completa dei due ossa. La condizione può essere bilaterale (interessando entrambe le braccia) o unilaterale (interessando solo un braccio).


Vai alla Sezione

Sinostosi radio ulnare

Descrizione

La sinostosi radio ulnare è una condizione congenita in cui l’osso radio e l’osso ulna, situati nell’avambraccio, sono fusi o presentano un grado di fusione anomalo. Nella normale anatomia, l’osso radio e l’osso ulna sono separati da una membrana interossea e consentono la normale rotazione dell’avambraccio. Nella sinostosi radio ulnare, questa separazione non si verifica correttamente, provocando la fusione parziale o completa dei due ossa. La condizione può essere bilaterale (interessando entrambe le braccia) o unilaterale (interessando solo un braccio).

Sintomi

I sintomi della sinostosi radio ulnare possono variare a seconda del grado di fusione e dell’estensione della condizione. Nei casi di sinostosi parziale, i sintomi possono essere minimi o assenti, con una normale funzionalità dell’avambraccio e del polso. Nei casi di sinostosi completa, invece, possono presentarsi sintomi come limitazioni nella rotazione dell’avambraccio, difficoltà nel compiere movimenti di supinazione e pronazione del polso, e ridotta mobilità generale dell’avambraccio.

Diagnosi

La diagnosi della sinostosi radio ulnare viene effettuata tramite un esame clinico completo del paziente. Durante l’esame, il medico valuterà la mobilità dell’avambraccio, del polso e delle mani, cercando segni di limitazioni o restrizioni nel movimento. L’utilizzo di esami di imaging come radiografie o risonanze magnetiche può essere richiesto per confermare la presenza della fusione e per valutare l’estensione e la gravità della condizione.

Cure

Il trattamento della sinostosi radio ulnare dipende dalla gravità dei sintomi e dalle necessità individuali del paziente. Nei casi di sinostosi in cui i sintomi sono minimi o assenti, potrebbe non essere necessario alcun trattamento. In questi casi, è importante monitorare periodicamente il paziente per valutare eventuali cambiamenti o sintomi che possano svilupparsi nel tempo.

Nel caso di sinostosi completa con sintomi significativi o che limitano la funzionalità dell’arto, può essere presa in considerazione un intervento chirurgico correttivo. L’obiettivo dell’intervento è separare l’osso radio e l’osso ulna per ripristinare la mobilità e la funzionalità dell’avambraccio. L’intervento chirurgico può comportare la rimozione del tessuto osseo sovrabbondante e la riparazione o ricostruzione delle strutture coinvolte. La scelta dell’intervento dipenderà dalla gravità della fusione e dalle necessità del paziente.

È importante consultare un medico specialista in ortopedia e chirurgia della mano per una valutazione completa e per determinare il piano di trattamento più appropriato nel caso specifico della sinostosi radio ulnare.