Skip to main content

In breve

La sindrome SNAC (Scaphoid Nonunion Advanced Collapse) è una condizione degenerativa che colpisce le ossa e la articolazioni carpali. Si verifica quando una frattura dello scafoide non guarisce correttamente e la frattura non si salda, condizione definita pseudoartrosi o non-union. Nel tempo, questa non-union può portare a un crollo avanzato dell’articolazione, causando dolore e limitazione della funzionalità del polso.


Vai alla Sezione

SNAC (SCAPHOID NONUNION ADVANCED COLLAPSE)

Descrizione

La sindrome SNAC (Scaphoid Nonunion Advanced Collapse) è una condizione degenerativa che colpisce le ossa e la articolazioni carpali. Si verifica quando una frattura dello scafoide non guarisce correttamente e la frattura non si salda, condizione definita pseudoartrosi o non-union. Nel tempo, questa non-union può portare a un crollo avanzato dell’articolazione, causando dolore e limitazione della funzionalità del polso.

Sintomi

I sintomi della sindrome SNAC possono includere dolore cronico al polso, debolezza e limitazione del movimento. Il dolore può essere localizzato all’area dello scafoide e può peggiorare durante l’uso del polso, ad esempio durante la presa o la rotazione del polso. La debolezza e la limitazione del movimento possono rendere difficile eseguire attività che richiedono la piena funzionalità del polso, come afferrare oggetti o eseguire movimenti di rotazione.

Diagnosi

La diagnosi della sindrome SNAC viene solitamente effettuata attraverso una combinazione di valutazione dei sintomi, esame clinico e imaging medico. Il medico valuterà la storia dei sintomi e dell’eventuale trauma al polso. Durante l’esame clinico, potrebbe essere eseguito un test di compressione dello scafoide per determinare la presenza di dolore nell’area interessata. Potrebbero essere richieste radiografie o altre immagini diagnostiche per valutare lo stato dello scafoide, la presenza di non-union e il grado di degenerazione articolare.

Cure

Il trattamento della sindrome SNAC dipende dalla gravità dei sintomi e dal grado di degenerazione dell’articolazione. Le opzioni di trattamento possono includere:

  1. Trattamento conservativo: Nelle fasi iniziali della sindrome SNAC, possono essere raccomandate misure conservative, come riposo, immobilizzazione del polso con un tutore o una stecca, terapia fisica per migliorare la forza e la stabilità, e l’uso di farmaci antinfiammatori per ridurre il dolore e l’infiammazione.
  2. Chirurgia artroscopica: Se la sindrome SNAC è avanzata e il dolore persiste nonostante il trattamento conservativo, può essere necessario un intervento chirurgico. La chirurgia artroscopica può essere eseguita per pulire l’articolazione, rimuovere i frammenti di cartilagine danneggiata e lisciare le superfici articolari.
  3. Chirurgia di salvataggio o procedure palliative: Nei casi più gravi in cui l’articolazione è gravemente danneggiata, può essere necessaria una chirurgia palliativa per il trattamento del dolore tramite rimozione delle ossa carpali danneggiate e/o fusione delle dello ossa fra loro associati o meno ad utilizzo di dispositivi di sostituzione protesica .

La scelta del trattamento dipende dalle caratteristiche individuali del paziente e dalla gravità della sindrome SNAC. È importante consultare un chirurgo della mano per una valutazione accurata e una pianificazione del trattamento adeguata.