Skip to main content
SPECIALITÀ

PNEUMOLOGIA

Che cosa è la pneumologia?

La pneumologia è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e del trattamento delle malattie dei polmoni e delle vie respiratorie.

Cosa fa lo pneumologo?

I pneumologi sono specialisti che si occupano di condizioni come l’asma, la bronchite cronica, la polmonite, la tubercolosi, il cancro ai polmoni, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), l’apnea del sonno e molte altre malattie respiratorie. Lo pneumologo utilizza una varietà di strumenti diagnostici e terapeutici, tra cui test di funzionalità polmonare, radiografie toraciche, broncoscopie e terapie mediche specifiche per trattare le malattie respiratorie.

Quando andare dallo pneumologo?

È consigliabile consultare uno pneumologo in diverse situazioni, tra cui:

  • problemi respiratori persistenti: se si sperimentano sintomi come tosse cronica, dispnea (difficoltà respiratoria), respiro sibilante o dolore toracico persistente, è importante consultare uno pneumologo per una valutazione approfondita
  • malattie polmonari croniche: se si è affetti da condizioni come asma, bronchite cronica, enfisema o broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), uno pneumologo può fornire un trattamento mirato e gestire il controllo dei sintomi
  • fumo o esposizione a sostanze nocive: se si è fumatori o si è stati esposti a sostanze chimiche dannose per i polmoni (come fumo passivo, inquinanti ambientali o agenti industriali), è consigliabile sottoporsi a una valutazione polmonare regolare
  • sospetta diagnosi di malattie polmonari: se si sospetta di avere una malattia polmonare come tubercolosi, cancro ai polmoni, fibrosi polmonare o apnea del sonno, uno pneumologo può eseguire esami specifici per confermare la diagnosi e stabilire un piano di trattamento
  • prevenzione: anche in assenza di sintomi evidenti, è consigliabile sottoporsi a una visita pneumologica periodica per valutare lo stato di salute dei polmoni e prevenire eventuali problemi respiratori futuri, soprattutto se fumatori o in presenza di malattie ereditarie.

In generale, se si hanno preoccupazioni riguardo alla propria salute respiratoria o si hanno sintomi persistenti, come respiro sibilante, tosse cronica, difficoltà respiratorie o dolore toracico, consultare uno pneumologo è sempre una buona idea per una valutazione professionale e un trattamento adeguato.

Quali malattie tratta?

Alcuni esempi di malattie e condizioni che uno pneumologo tratta includono:

  • Asma: condizione cronica che colpisce le vie respiratorie, causando episodi di respiro sibilante, tosse, respiro affannoso e oppressione toracica
  • Bronchite cronica: infiammazione dei bronchi che provoca tosse persistente con espettorato per almeno tre mesi all’anno per almeno due anni consecutivi.
  • BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO): malattia progressiva dei polmoni che rende difficile la respirazione, spesso causata da fumo di tabacco
  • Polmonite: infezione dei polmoni che può essere causata da batteri, virus o funghi, che provoca sintomi come tosse, febbre, difficoltà respiratorie e dolore toracico.
  • Tubercolosi: infezione batterica che colpisce principalmente i polmoni, ma può interessare anche altre parti del corpo.
  • Cancro ai polmoni: crescita anomala di cellule nei polmoni che può diffondersi ad altre parti del corpo
  • Fibrosi polmonare: condizione in cui i tessuti cicatriziali si formano nei polmoni, rendendo più difficile la respirazione e riducendo la capacità polmonare
  • Apnea del sonno: disturbo in cui la respirazione si interrompe e riprende durante il sonno, spesso causato da un blocco delle vie respiratorie

Dove viene effettuata questa specialità

Per saperne di più