Skip to main content

I.R.C.C.S. MULTIMEDICA


Gruppo MultiMedica

I.R.C.C.S. MultiMedica ELETTROFISIOLOGIA

Direttore: Prof. Riccardo Cappato

Con il recente inserimento della nuova Equipe di Elettrofisiologia, diretta dal Professor Riccardo Cappato, il Centro di Aritmologia Clinica ed Elettrofisiologia intende ambire a rappresentare una delle eccellenze del Gruppo MultiMedica.

Missione del Centro di Aritmologia Clinica ed Elettrofisiologia sarà quella di prendersi cura dei pazienti con problemi di aritmie cardiache e cardiovascolari. Il Prof. Cappato è Presidente della European Cardiac Arrhythmia Society (ECAS) e detentore del brevetto del Defibrillatore Sottocutaneo.

L’Equipe è dotata di competenza professionale ed esperienza clinica maturata nel corso degli anni, svolta ai massimi livelli dapprima presso l’IRCCS Policlinico San Donato e successivamente presso l’IRCCS Istituto Clinico Humanitas, arrivando a costituire un punto di riferimento nazionale ed internazionale per la formazione e professione in questa branca della Cardiologia.

Il Centro di Aritmologia Clinica ed Elettrofisiologia si articola in:

  1. attività ambulatoriale per la gestione clinica e il follow-up dei pazienti aritmologici in un ambulatorio dedicato;
  2. attività interventistica in sala operatoria (mini-invasiva) dedicata, dotata delle più moderne tecnologie disponibili;
  3. attività di formazione e didattica;
  4. attività di ricerca.
ATTIVITÀ

A) Elettrofisiologia:

  • Inquadramento clinico e follow-up in ambulatorio aritmologico dedicato dei pazienti con disturbo del ritmo cardiaco di diverso tipo: tachicardie sopraventricolari e ventricolari, fibrillazione atriale, extrasistolia, sincope cardiaca, aritmie congenite, canalopatie, ecc.
  • Studio elettrofisiologico endocavitario, via cateterismo percutaneo, per la diagnosi di aritmie semplici e complesse, sopraventricolari e ventricolari, sia mediante sistemi di mappaggio convenzionale che mediante mappaggio avanzato elettroanatomico 3D.
  • Ablazione transcatetere, via cateterismo percutaneo, utilizzando energia di radiofrequenza o crioablazione, di aritmie sopraventricolari (flutter e tachicardie atriali, tachicardie da rientro nodale, fasci accessori o sindrome di Wolff-Parkinson-White, WPW), di fibrillazione atriale e di aritmie ventricolari nei pazienti con o senza cardiopatia sottostante.
  • Cardioversione elettrica esterna di fibrillazione atriale persistente.
  • Test farmacologico (flecainide o Ajmalina) per la diagnosi della sindrome di Brugada nei casi sospetti.

B) Cardiostimolazione:

  • Inquadramento clinico e follow-up nei pazienti portatori di dispositivi cardiaci (pacemaker, defibrillatore, loop-Recorder). Interrogazione dei dispositivi mediante visite ambulatoriali o mediante monitoraggio remoto.
  • Impianto di Pacemaker mono, bi e tricamerali (biventricolari).
  • Impianto di Defibrillatori (ICD) transvenosi mono, bi, e tricamerali (biventricolari).
  • Impianto di Defibrillatori senza-fili sottocutanei (S-ICD).
  • Estrazione per via percutanea di elettrocateteri pacemaker/defibrillatore anche di lunga durata mediante sistemi dedicati.
  • Impianto di loop-recorder (registratore sottocutaneo) per monitoraggio aritmie o diagnosi eziologica della sincope.
  • Sostituzione o revisione tasca di pacemaker, defibrillatore, o loop-recorder.
ECCELLENZE
  • Ablazione transcatetere della fibrillazione atriale parossistica o persistente.
  • Ablazione transcatetere dei casi complessi o recidivanti di tachicardie sopraventricolari (da rientro nodale, sindrome Wolff-Parkinson-White, tachicardia atriale, ecc).
  • Valutazione aritmologica nei pazienti con cardiopatia congenita (GUCH) ed eventuale trattamento invasivo mediante ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari o sopraventricolari, o impianto di dispositivi cardiaci.
  • Lunga esperienza nel sistema del defibrillatore sottocutaneo o senza-fili (S-ICD), dalla prima fase di sviluppo ed introduzione di questa tecnologia: procedura di impianto del sistema, programmazione del device, e follow-up dei pazienti.
  • Valutazione aritmologica nei pazienti in età pediatrica. In corso di realizzazione eventuale trattamento invasivo mediante ablazione transcatetere di tachicardie ventricolari o sopraventricolari, o impianto di dispositivi cardiaci.
  • Estrazione elettrocateteri pacemaker/defibrillatore (compresi elettrocateteri di lunga durata > 10 anni) mediante sistemi dedicati.
  • Valutazione aritmologica in atleti e sportivi agonisti ed eventuale procedura diagnostica (studio elettrofisiologico) o trattamento mediante ablazione transcatetere di aritmie ventricolari o sopraventricolari, che potrebbe favorire, in alcuni casi, l’ottenimento della idoneità sportiva rilasciata dal Medico dello Sport di riferimento.
  • Ablazione transcatetere delle tachicardie ventricolari, con eventuale approccio epicardico, nei pazienti con cardiopatia strutturale, scompenso cardiaco, e nei pazienti portatori di defibrillatore affetti da tempesta aritmica.
  • Mappaggio avanzato elettroanatomico 3D delle aritmie complesse utilizzando le tecnologie più moderne (CARTO, Rhythmia).
  • Valutazione aritmologica nei pazienti con distrofia muscolare ed eventuale trattamento invasivo mediante impianto di dispositivi cardiaci, o ablazione transcatetere delle aritmie.
  • Possibilità di Formazione e Tirocinio per specialisti in formazione.
  • Attività di tutoraggio sul territorio nazionale relativamente a procedure di ablazione TC delle aritmie in pazienti adulti e pediatrici, impianto di S-ICD, estrazioni elettrocateteri cronicamente impiantati.
EQUIPE
Direttore

Prof. Riccardo Cappato

Responsabile Elettrostimolazione

Dr. Pierpaolo Lupo

Aiuto

Dr.ssa Sara Foresti
Dr. Guido De Ambroggi
Dr. Hussam Ali

Assistenti

Dr. Riccardo Bessi
Dr. Edoardo Maria Paganini

Consultant

Dr. Claudio Pratola

RICERCA
  • Ablazione transcatetere della fibrillazione atriale: efficacia, sicurezza e survey internazionali.
  • Il defibrillatore sottocutaneo: lo sviluppo della tecnologia e il follow-up a lungo-termine.
  • I nuovi anticoagulanti orali nei pazienti affetti da fibrillazione atriale, o sottoposti a cardioversione elettrica.
  • La sindrome di Wolff-Parkinson-White: diagnosi e trattamento ablativo di tutti varianti delle vie accessorie.
  • Cardioversione della fibrillazione atriale
  • Aritmie nelle cardiopatie congenite
  • Farmaci antiaritmici nelle aritmie cardiache
  • Aritmie e sport
  • Nuovi apparecchi impiantabili senza fili nell’impiego dei pace-maker