Skip to main content
  • L’ accoglienza al bambino

    Durante il parto, i papà possono assistere e, se la condizione lo consente, tagliare il cordone ombelicale.

    Subito dopo la nascita, dopo la valutazione clinica da parte dello specialista Neonatologo, il vostro bambino potrà sostare fino a un paio d’ore in Sala Parto con voi e, se vorrete, tramite il contatto “pelle a pelle”, essere avvicinato al seno per stimolare l’arrivo della montata lattea. Il neonato viene quindi adagiato a contatto pelle a pelle con la sua mamma, che può iniziare subito ad attaccarlo al seno, favorendo così l’arrivo della montata lattea. Questa scelta è la più condivisa: circa l’80% delle neo mamme l’accoglie.
    La mamma ha comunque la scelta di non allattare, senza che venga giudicata o che si senta il colpa.

    È tra le braccia della madre che il neonato può ritrovare quel contenimento tranquillizzante simile a ciò che provava quando era racchiuso nel grembo materno. È quindi importante che mamma e neonato stiano insieme il più a lungo possibile. È per tale ragione che la nostra struttura favorisce e supporta il “rooming-in”.

    Al nido

    Dopo il tempo trascorso in Sala Parto, il bimbo transiterà presso il Nido dove gli verrà medicato il cordone ombelicale e riceverà le profilassi di norma; infine, se lo desidererete, vi verrà portato in camera dove soggiornerà, salvo necessità particolari o specifiche vostre richieste, fino alla dimissione.

    In caso di parto cesareo, non potendosi effettuare il contatto “pelle a pelle” con la mamma, il bimbo verrà inviato temporaneamente al Nido dove, oltre alle cure e profilassi, stazionerà in una termoculla per circa 2 ore, così da rendere più graduale il passaggio termico con l’ambiente esterno. Successivamente, se le vostre condizioni cliniche lo permetteranno e se lo vorrete, vi verrà portato in camera.

    Rooming-in

    Tale termine indica la possibilità di tenere il piccolo sempre nella stanza della mamma, sia di giorno che di notte, per l’intera durata della degenza.

    I vantaggi sono molteplici:

    • il bambino sarà più tranquillo perché è da subito in grado di riconoscere l’odore della vostra pelle, il vostro calore e la vostra voce;

    • avrete minore difficoltà nell’allattamento a richiesta, soprattutto nei primi giorni;

    • le sue esigenze potranno essere molto frequenti e la condivisione degli spazi aumenta la vostra disponibilità;

    • la permanenza in vicinanza di madre e bambino favorisce la serenità di entrambi e ne giova anche l’allattamento al seno.

    Per consentire che ciò avvenga in tranquillità, il personale della nursery provvederà a:

    • fornirvi tutte le nozioni necessarie per l’accudimento del vostro bambino;

    • spiegarvi come fargli il bagnetto, come cambiare il pannolino e come medicare il moncone ombelicale;

    • consigliarvi sulle modalità di allattamento e sulle eventuali problematiche che potreste incontrare, soprattutto nelle fasi iniziali.

    Nell’arco della giornata il neonato potrà essere riportato temporaneamente al Nido, sia per eventuali procedure d’assistenza sia in caso di esigenze materne.

    Quando sarà nella vostra stanza vi suggeriamo di farlo riposare nella culla accanto al vostro letto e di sollevarne sempre le sponde laterali mentre lo allattate o durante la notte.

    Incontro col Pediatra/Neonatologo

    Ogni giorno, nel corso della mattinata, il Neonatologo passerà in camera a darvi le notizie del bimbo e tutte le in-formazioni che riterrete necessarie. In reparto è, comunque, sempre presente un Neonatologo che, compatibilmente con le esigenze generali, è disponibile per eventuali necessità o chiarimenti. Il Primario è sempre a disposizione dei genitori che desiderano incontrarlo.

      Visite parenti ed amici

      Momenti di gioia e di festa ma…..:

      • Evitate di affollare le camere di degenza, dimenticando così i bisogni del vostro bambino e le esigenze delle altre mamme presenti nella stanza. I parenti possono sostare in sala d’attesa ed entrare in piccoli gruppi di una o due persone a fare visita a voi e al vostro piccolo;

      • Moderate il tono della voce, evitando schiamazzi, nel corridoio antistante il Nido: i neonati che riposano non devono essere disturbati;

      • Il ruolo del papà è analogamente importante e, quindi, ci sarà ampia facoltà d’accesso alla stanza per poter stare con il neonato e con la sua mamma (sempre, però, in accordo con le attività cliniche e assistenziali del reparto).

      Ricordiamo che gli orari di visita sono:

      Dal lunedì al sabato dalle 16.00 alle 18.00
      Domenica e Festivi dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00

      Se la camera è molto affollata durante l’orario di visita, non esponete il vostro piccolo ad inutili rischi: affidatelo al personale della nursery.

      Non rischiare di perdere le notizie più importanti sul Punto Nascita, rimani aggiornato.